domenica 12 maggio 2013

Far durare a lungo l'ombretto: cosa è meglio usare?

Ciao a tutti, dopo essere sparita per un bel pò ritorno, per fare insieme a voi una riflessione sui primer occhi in particolare.
Parlo di questo perchè negli ultimi anni c'è un gran parlare dei primer, e un pò tutte la case cosmetiche stanno iniziando a produrre i primer.
Il primer è una cremina beige che spalmata sulla pelle diventa trasparente, questa cremina è a base essenzialmente di siliconi, e quindi va à riempire ogni linea di espressione della pelle e a creare una specie di "barriera" per cosi dire al sebo cosi che non vada ad intaccare il trucco, e quindi grazie al primer il trucco dura tutto il giorno.
I primer in Italia sono diventati famosi con clio, forse anche grazie a lei il primer potion è diventato famoso e venduto in Italia e un pò tutte le case cosmetiche hanno iniziato a produrne e qua ricordiamo la kiko, la essence, e altre marche.
Non in tutte le scuole di trucco in Italia, però è contemplato l'uso del primer, mentre è molto usato il metodo di stendere il fondotinta sugli occhi, incipriare bene e passare all'ombretto.
Io ho provato tutti e due i metodi su di me, sò già che il primer potion, su di me fà durare il trucco per più di 12 ore qualsiasi ombretto, mentre il secondo metodo mi ha deluso un pò.
Con un ombretto poco pigmentato la resa è scarsa dopo 3 o 4 ore l'ombretto è praticamente sparito, rimane solo il fondotinta sotto e di ombretto nessuna traccia, se lo uso con invece con ombretti di ottima qualità il trucco regge 7-8 ore, dopo di che inizia a svanire, ma senza fare pieghette.
Secondo me questo metodo và benissimo, per truccare una modella per una sfilata o per un servizio fotografico, và bene per tutte quelle occasioni, dove il trucco bisogna indossarlo per poche ore, ma se abbiamo bisogno di un trucco intatto per moltissime ore abbiamo assolutamente bisogno del primer, specialemente se si ha una palpebra oleosa.
Questa è la mia esperienza, mi piacerebbe sapere davvero cosa ne pensate e se questo tema è interessante
Fatemi sapere
Alla prossima


Nessun commento:

Posta un commento